FSF e licenze

La Free Software Foundation ha rilasciato un documento rivolto  agli sviluppatori di software FOSS, per comprendere meglio le varie differenza tra le licenze. Ovviamente la GPLv3 è quella consigliata, ma per proteggersi da eventuali “sorprese” ci sono altre strade.

Questa indicazione si è resa quasi indispensabile dopo la pubblicazione di uno studio della OpenLogic (link) dove si verificava una spaccatura vera e propria tra chi sceglie la licenza Gnu-GPL e il mondo enterprise. Di qui il rilascio di questo tentativo di conciliazione tra i due mondi.

Per leggere il suggerimento di Stallman e soci andate qui.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.